Ti Trovi in: Home / Libri e Dvd / Libri / Teatro
Il paese dei mezaràt libro Teatro
AUTORE:

Il paese dei mezaràt

I miei primi sette anni (e qualcuno in più)

CODICE PRODOTTO: LJF-L81
EDITORE:
14,00 eur
11,00 eur
IVA INCLUSA
DETTAGLI EDITORIALI:
ANNO: 2002
ISBN: 9788807818080
LINGUA: Italiano
FORMATO: Brossura
PAGINE: 208
DESCRIZIONE
Dario Fo racconta, con ironia e umorismo, i luoghi, gli eventi e i personaggi leggendari che hanno segnato la sua educazione artistica e civile. Pittore-narratore dal tratto veloce e incisivo, Fo schizza, colora, affresca. Un memorabile autoritratto. Il "romanzo" di una vita. Una storia italiana.

"Tutto dipende da dove sei nato, diceva un grande saggio. E, per quanto mi riguarda forse il saggio ci ha proprio azzeccato" dice Dario Fo, e infatti, di quella grande avventura umana, artistica e politica che è stata la sua vita leggiamo solo una parte, la prima: l'infanzia e la giovinezza, a sostegno della convinzione di Bettelheim, ampiamente condivisa dall'autore, secondo la quale i primi sette anni sono decisivi per la formazione di un uomo.

Fo prende le mosse dai luoghi natii - la riva lombarda del lago Maggiore - e si avventura nel turbine della memoria restituendoci le imprese del padre ferroviere, Felice Fo, i tetti di cioccolata di una Svizzera immaginaria, le visite estive in Lomellina al nonno Bristìn, ortolano contastorie, la scoperta dell'arte - del tratto e del colore - che incrocia quella dei fabulatori della Valtravaglia - il paese dei mezaràt - e delle loro storie beffarde e pungenti -, il mito degli Argonauti reinterpretato dal bizzarro professor Civolla.

Fo indugia su episodi di volta in volta teneri e drammatici: la prima pudica storia d'amore con una ragazza salvata dalle acque del lago in tempesta, la torrida passione della bella Nofret, legata al capo della malavita, per un giovane squinternato, le sfide tra i piccoli balordi della valle e il figlio del ferroviere, capace di arrivare con intelligenza e furbizia là dove il suo fisico sembra non potere.

La storia continua con l'apprendistato all'Accademia di Brera di Milano, gli stratagemmi per campare, la guerra, i bombardamenti, il reclutamento forzato e, per finire, con un salto temporale in avanti, i funerali di Pa' Fo, figura centrale di questo straordinario "romanzo di formazione", di questa mitica evocazione di storie, nomi, personaggi leggendari in cui fluiscono, come un fiume in piena, le ragioni del cuore, le illuminazioni della memoria, le emozioni della coscienza civile.

ESTRATTO

Gog

Facendo ritratti mi sono comprato un cane. Un cane straordinario!
L’idea di propormi come ritrattista mi era venuta a scuola, all’ultimo delle elementari, disegnando il ritratto della mia maestra. Era una signora piuttosto giovane con un viso delicato dentro il quale erano evidenti due occhi quasi a mandorla, un naso sottile e due labbra molto pronunciate. Il collo era lungo, quasi esagerato. A me piaceva molto. Quando a Brera, cinque anni dopo, mi sono capitati fra le mani dei ritratti di Modigliani, ho esclamato: “oh, ha conosciuto anche lui la mia maestra!”.
Quel primo ritratto aveva sortito un certo successo, cosi' mi sono buttato a ritrarre gran parte dei miei compagni, maschi e femmine, Mi ero fatto un nome: piu' di un genitore entusiasta mi aveva ripagato con qualche regalo, anche in denaro. Poi e' toccato alle ragazzine del podesta' e appresso a tutta la famiglia.
Un allevatore di cavalli, campioni di trotto e galoppo di Besnate (sul lago omonimo) mi manda a prendere. Arrivato alla tenuta con i miei album Fabriano, i pennelli e i colori, sono stato accolto da un gran scalpiccio di zoccoli che faceva tremare il terreno: li' sulla pista di dressage, stavano passando velocissimi non meno di trenta cavalli. Alcuni erano montati da fantini altri galoppavano liberi in branco. L’allevatore era molto occupato e manco mi ha salutato. Mi viene incontro una ragazzina piu' o meno della mia eta', tutta boccoli e riccioli: pareva Shirley Temple… si chiamava Ornella. Poi si presenta Matilde, la sorella maggiore, a sua volta biondo-riccioluta: splendida! Per finire appaiono altre tre sorelle. In totale cinque che, viste in gruppo, sembravano il coro degli angeli di Benozzo Gozzoli.
Ornella me le presenta a una a una. Chiedo preoccupato se dovro' fare il ritratto a tutte quante. “Si'” mi rispondono all’unisono. “In ordine di eta'!” aggiunge Ornella. “La piu' piccola sono io, quindi tocca a me per prima!” “Non ti preoccupare, non pretendiamo che tu ci ritragga tutte in un solo giorno,” aggiunge Matilde, “puoi lavorare anche fino a domani: notte compresa!” E scoppiano a ridere in coro,
Per farla breve, ho cominciato con l’abbozzare il viso di Ornella. Non mi ero mai sentito tanto insicuro, la matita non mi scorreva come al solito: inciampava… cancellavo, riprendevo… poi alla fine, stendendo il colore, ho cominciato a ingranare. Alle mie spalle sentivo esclamazioni di stupore. Ce l’avevo fatta, ma ero letteralmente madido di sudore. Terminato il primo ritratto mi sono accorto che fra gli spettatori c’era anche l’allevatore. “Non male,” commenta, “prometti bene! Se tu fossi un puledro direi che sarebbe il caso di farti entrare in pista e tenerti d’occhio!” Non tutti i cinque ritratti mi sono riusciti come avrei voluto, ma il coro degli angeli del Gozzoli era ugualmente soddisfatto.
L’allevatore, tanto per farmi sgranchire gambe e cervello, mi porta a visitare le scuderie. Passando dinanzi ai vari box, mi indica i suoi campioni. Proseguendo transitiamo davanti a un recinto dove una mezza dozzina di cuccioli giganteschi stanno facendo una gran caciara: sono tutti alani di razza. Io non ero un fanatico di cani, ma quella specie di belve burlone mi affascinavano; il maschio padre, poi, si muoveva con un’eleganza da circo equestre. La sera, prima di tornarmene a casa, il gran cavallaro con tutte le sue ragazzine intorno mi saluta e mi dice imbarazzato: “Vorrei farti un regalo, ma non so cosa scegliere. Potrei darti dei soldi, ma non mi pare una buona idea… ti andrebbero una scatola di colori e un cavalletto?”. Io l’ho interrotto: “costa molto uno di quei cuccioli di alano?”. Il cavallaro e' rimasto bloccato come in una foto di gruppo insieme a tutta la sua collezione di angeli. Quel silenzio m’aveva fatto capire immediatamente che l’argomento era intoccabile, “Mi spiace, ma quegli animali sono gia' tutti prenotati…” Poi ha aggiunto velocissimo, nell’evidente timore di venir contraddetto dalle figlie: “Uno, pero', il meno sviluppato, forse te lo posso concedere…”.
Altro silenzio e poi, con un acuto da alleluia, tutte insieme le ragazze hanno sentenziato: “ma certo, Gog e' suo!”.
IL TUO CARRELLO
Nessun Prodotto Presente
ULTIME NOTIZIE
Domenica 20 Dicembre 2015
Visita il nuovo shop dei disegni di Jacopo Fo e finanzi il Nuovo Comitato Il Nobel...
Mercoledì 4 Novembre 2015
Germogliatore automatico per coltivare in casa germogli freschi tutto l'anno.
Lunedì 19 Ottobre 2015
Sostieni i progetti del Comitato acquistando i prodotti artigianali preparati dai...
Martedì 10 Marzo 2015
Attrezzi ergonomici per un giardinaggio facile e piacevole!
Giovedì 3 Luglio 2014
Finalmente in vendita i quadri degli spettacoli di Dario Fo. Quadri o tavole...
Sabato 29 Marzo 2014
La trasmissione Presa Diretta di Iacona denuncia le sofisticazioni nel mondo della...
Martedì 4 Marzo 2014
Cerchiamo di comportarci in base a quello che riteniamo più giusto e più...
Venerdì 31 Gennaio 2014
Tecnicamente si chiamano Estrattori di succhi vivi a coclea e sono una straordinaria...
Venerdì 24 Gennaio 2014
Sistema di monitoraggio dei consumi elettrici domestici o dell'ufficio
Mercoledì 18 Dicembre 2013
Tutte le offerte di Natale di Commercioetico continuano fino al 5 gennaio 2014!
Martedì 3 Dicembre 2013
Offerta speciale per chi acquista l'imbottita di bambagia di seta pura: 20% di...
Martedì 3 Dicembre 2013
L'olio extravergine di oliva spremuto a freddo che proponiamo su...
Martedì 8 Ottobre 2013
Olio Selezione Merci Dolci, l'unico e il solo olio bio che crea amicizie e ti...
Martedì 1 Ottobre 2013
Commercioetico.it adegua il regime Iva al 22%. Ci scusiamo per eventuali disagi o...
  • Il teatro a disegni di Dario Fo con...
    Un libro di Andrea Balzola e Marisa Pizza sul lavoro artistico...
    eur 25,00
  • Nuovo manuale minimo dell attore
    Nuovo manuale minimo dell'attore. Molto più di un manuale, di...
    eur 16,90
  • Arlecchino
    Un Dvd di 120 minuti e un libro di 240 pagine con 48...
    eur 25,00
  • Le commedie di Dario Fo VII
    Morte accidentale di un anarchico. La signora è da buttare
    eur 13,00
  • Il Papa e la Strega e altre commedie
    Oltre a Il Papa e la strega contiene anche: Fanfani rapito,...
    eur 14,50
  • Il tuo braccio destro mi fa schifo...
    Storia della stupidità dalla Bibbia a oggi.
    eur 10,50
  • Il diavolo con le zinne
    Le commedie di Dario Fo e Franca Rame collana "Gli struzzi"
    eur 9,50
  • Le commedie di Dario Fo III
    Le commedie di Dario Fo e Franca Rame collana "Gli struzzi"
    eur 11,50
  • Le medicin malgre lui e Le medicin...
    Due testi di Molière messi in scena da Dario Fo
    eur 20,00
  • Il paese dei mezarat
    I miei primi sette anni (e qualcuno in più)
    eur 14,00
  • Una vita all improvvisa
    Una grande storia con dentro tante storie. Dal teatro girovago...
    eur 9,50