Martedì 2 Aprile 2013

Zenzero mon amour

Essiccatori domestici per alimenti: come seccare lo zenzero e come utilizzare la polvere.

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea delle Zingiberaceae (la stessa famiglia del Cardamomo) originaria dell’Estremo Oriente. [...] il sapore e l’aroma tipico lo vedono ampiamente utilizzato come spezia, specie in forma essiccata e polverizzata, o fresco in fette sottili. 
Il rizoma essiccato, generalmente commercializzato in polvere, è impiegato come spezia in cucina e nella preparazione di liquori e bibite (in particolare del Ginger ale) come aromatizzante. Ha proprietà stimolanti la digestione (stomachico), stimolanti la circolazione periferica, antinfiammatorie e antiossidanti, possiede inoltre una evidente azione antinausea, antiemetica (contro il vomito), antipiretica e antinfiammatoria.
Certo è che lo zenzero che si compra già in polvere di solito non ha un gran sapore... ma con il nostro essiccatore si può fare decisamente di meglio.

Procedimento:
Sbucciate lo zenzero con un coltellino affilato senza perdere la pazienza (questa fase può risultare un po’ faticosa), sciacquatelo abbondantemente sotto l’acqua corrente, asciugatelo accuratamente e tagliatelo a fettine sottilissime che andranno poi sistemate nell’essiccatore.
Procedete quindi selezionando il programma T4 e lasciate lavorare l’essiccatore tra le 8 e le 12 ore: per tutta la notte, per esempio, sarà perfetto.
A questo punto passate in un mixer le fettine per polverizzarle: otterrete un ottimo zenzero in polvere dal profumo inebriante, che conserva chiare ed inalterate le sue note acidule e piccanti.
Si può conservare in un barattolino, ma potete realizzare un geniale zucchero aromatizzato. Ecco come: in un vaso ermetico miscelate zucchero e zenzero in polvere secondo una proporzione precisa, un cucchiaino scarso di polverina di zenzero essiccata ogni quattro cucchiaini colmi di zucchero. Lasciate per qualche giorno a riposare, agitando il vasetto ogni tanto.

E gli usi di questi due preparati sono i più diversi: aromatizzare dolci, condire piatti di pesce, preparare una tisana o profumare una buona camomilla…
L’idea in più per ottenere una camomilla davvero particolare, quasi una tisana digestiva: unite durante l’infusione una bacca di anice stellato o a mezzo cucchiaino di semi finocchio leggermente pestati, dolcificate con lo zucchero aromatizzato allo zenzero ed assaporate.
Merci Dolci srl
IL TUO CARRELLO
Nessun Prodotto Presente
ULTIME NOTIZIE
Domenica 20 Dicembre 2015
Visita il nuovo shop dei disegni di Jacopo Fo e finanzi il Nuovo Comitato Il Nobel...
Mercoledì 4 Novembre 2015
Germogliatore automatico per coltivare in casa germogli freschi tutto l'anno.
Lunedì 19 Ottobre 2015
Sostieni i progetti del Comitato acquistando i prodotti artigianali preparati dai...
Martedì 10 Marzo 2015
Attrezzi ergonomici per un giardinaggio facile e piacevole!
Giovedì 3 Luglio 2014
Finalmente in vendita i quadri degli spettacoli di Dario Fo. Quadri o tavole...