Mercoledì 11 Settembre 2013

Gli introvabili di Dario Fo e Franca Rame

Alcuni libri di Dario Fo e Franca Rame rari e ormai introvabili in regalo a chi acquista i dvd dei loro spettacoli

Nel riordinare il nostro archivio abbiamo trovato alcuni libri di Dario Fo e Franca Rame ormai fuori commercio ma che hanno fatto la storia del teatro italiano.
Sono libri da collezione, vecchie edizioni, che abbiamo deciso di REGALARE a chi acquista almeno 3 dvd+libro del teatro di Dario e Franca.
Ricordiamo che acquistando i Dvd oltre a ricevere l'omaggio si aiuta il Nuovo Comitato Nobel per i Disabili Onlus a cui per ogni dvd venduto Commercioetico.it devolve 2 euro.

Cinque le perle che abbiamo trovato: Storia vera di Piero d'Angera, che alla crociata non c'era, Il ratto della Francesca, Marino è libero, Marino è innocente, Cinquant'anni di storia italiana attraverso il teatro, La marjuana della mamma è la più bella.

Se acquistate tre dvd+libro specificate nelle note dell'ordine il libro in omaggio che preferite (fra questi cinque titoli).

Dario Fo
a cura di Franca Rame e Sergio Martin: Storia vera di Piero d'Angera, che alla crociata non c'era


"Riuscirò un giorno a metterlo in scena 'sto testo!
Quando l'ho pensato, ormai un sacco di d'anni fa (1960), ero all'Odeon di Milano e dovetti soprassedere alla messa in scena per il fatto che quel teatro manca di soffitto quindi, a incominciare dal gioco del volo di Piero, non si potevano realizzare un infinito numero di situazioni sceniche.
In più mi servivano almeno dieci attori oltre a quelli, tredici, che eravamo, senza contare i pupazzi, i mascheroni e le macchine per i trucchi. Noi eravamo una compagnia senza sovvenzioni, come ancora oggi del resto, e non potevamo realizzare un allestimento del genere. Di certo, rileggendolo dopo tanti anni, questo è il testo che più mi sollecita ad inventare soluzioni e ritmi nuovi, giochi di pantomima e tante altre movimentate situazioni. Credo che una volta sul palco, in prova, con attori svelti e agili, disposti a spaccarsi testa e gambe, e anche il sedere, dentro questo spettacolo ci si potrebbe divertire moltissimo‚ e scusate se è poco".
(Dario Fo 25 settembre 1981)

105 pagine, editore La Comune 1981

---

Dario Fo
a cura di Franca Rame, Franca Valsania e Davide Rota: Il ratto della Francesca

Commedia in due tempi, prima rappresentazione 3 dicembre 1986 Teatro Sloveno, Trieste

Scritta nel 1984, nel periodo in cui avvenivano molti sequestri di persona, la commedia punta il dito sulle banche, accusate di essere complici di vari fatti criminali (vedi i casi di Gelli, Calvi, Sindona). Inoltre Dario Fo prende ferocemente in giro i giornalisti che cercano di riverniciare il ricco, di dargli un look piacevole, simpatico, positivo. La commedia fu rappresentata nel 1986 da una splendida Franca Rame nella parte di Francesca Bollni De Rill, manager di successo e priva di scrupoli che viene sequestrata da alcuni banditi e che riesce a ribaltare la situazione trasformandosi da vittima in carnefice.

---

Dario Fo
a cura di Franca Rame: Marino è libero! Marino è innocente!

Marzo 1998

Le "centoventi bugie" del pentito Marino, le prove mai provate contro Sofri, Bompressi, Pietrostefani. Lo spettacolo grottesco e tragico dell'Italia dei misteri, dalle bombe di piazza Fontana ai giorni nostri. "Avete in mente 'La banda dell'ortica'? E' una spassosa canzone di Enzo Jannacci che inizia così proprio nella prima strofa: "Faceva il palo nella banda dell'Ortica, faceva il palo perché l'era el so' meste", e narra di una seria di disavventure clownesche che capitano a questa banda di sciamannati durante una rapina a una banca. Ecco, la banda del Marino, così come lui stesso ce la presenta, è esattamente la copia sputata di quella dell'Ortica... anzi, molto più spassosa e scriteriata". Così Dario Fo annuncia il suo spettacolo. E per farlo ha disegnato novantanove tavole a colori accompagnate dal testo che propone una personale rilettura della storia d'Italia dalle bombe di piazza Fontana fino ai giorni nostri. I personaggi ci sono tutti: servizi segreti deviati, neofascisti, giudici non proprio imparziali, Lotta Continua, carabinieri, giornalisti e, naturalmente, Sofri e Calabresi. A condurre il gioco è proprio Dario Fo con sulle ginocchia un pupazzo che ha le fattezze del pentito Marino. Dalla prima scena, in cui si esaminano gli oggetti apparsi nell'esecuzione del delitto, via via attraverso una montagna di contraddizioni, di bugie - le "centoventi bugie" di Marino -, di prove mai provate il cui risultato è stato una condanna a oltre vent'anni per i tre imputati del processo.

---

Dario Fo, Franca Rame: Cinquant'anni di storia italiana attraverso il teatro
Anno 2002, Mauro Baroni editore, pagine 64

Le "avventure" di Dario e Franca dal 1951 al 2001, con schede degli spettacoli: Lu santo giullare Francesco, Grasso è bello, Una giornata qualunque.

---

Dario Fo: La marijuana della mamma è la più bella
II edizione, Bertani Editore, 1976, 144 pagine

La vicenda si svolge in un appartamento della periferia milanese. E' una casa occupata. L'abita una famiglia di origine meridionale: la madre infermiera, suo padre (cioè il nonno), il figlio Luigi. Madre e nonno cercano di salvare il figlio-nipote da via della droga. E' un modo singolare. Si drogano anche loro...

Merci Dolci s.r.l.
IL TUO CARRELLO
Nessun Prodotto Presente
ULTIME NOTIZIE
Domenica 20 Dicembre 2015
Visita il nuovo shop dei disegni di Jacopo Fo e finanzi il Nuovo Comitato Il Nobel...
Mercoledì 4 Novembre 2015
Germogliatore automatico per coltivare in casa germogli freschi tutto l'anno.
Lunedì 19 Ottobre 2015
Sostieni i progetti del Comitato acquistando i prodotti artigianali preparati dai...
Martedì 10 Marzo 2015
Attrezzi ergonomici per un giardinaggio facile e piacevole!
Giovedì 3 Luglio 2014
Finalmente in vendita i quadri degli spettacoli di Dario Fo. Quadri o tavole...