Dopo i bagordi delle Feste natalizie qualche giorno detox è senz’altro utile. Questo estratto è perfetto per una colazione buona e salutare

Ingredienti
100 g di sedano
50 g di finocchi
5 g di semi di finocchio
200 g di mele
1 cucchiaio di succo di aloe vera
1 pezzo di zenzero
1 pezzo di limone non trattato

Preparazione
Ammollare i semi di finocchio in acqua affinché diventino morbidi.
Lavare il sedano, il finocchio e la mela. Tagliare gli ortaggi a pezzi. Sbucciare mezzo limone e mettere da parte.
Sbucciare un pezzetto di zenzero fresco e far partire l’estrattore.
Unire l’aloe vera succo all’estratto ottenuto e consumare immediatamente, per prevenire l’ossidazione dei principi attivi e mantenere inalterate le proprietà.

(0)

Un estratto dagli ingredienti particolari ma molto gradevole e salutare.

Ingredienti per una persona
200 g mela gialla
150 g banana
50 g rucola
30 g limone

Sbucciare la banana e tagliarla in piccoli pezzi. Lavare la mela e tagliarla in fette di dimensioni adeguate per essere inserite nell’estrattore.
Rimuovere la radice della rucola e lavarla.
Togliere la scorza del limone e tagliarlo in due pezzi.
Procedere con l’avvio del programma del vostro estrattore di succo.

(0)

Ingredienti (due persone)
200 gr di zucca pulita
1 carota
4 arance
1 limone
1 pezzettino di zenzero fresco (1 cm circa)

Pulite e tagliate la zucca. Sbucciate le arance, il limone e lo zenzero. Pelate la carota. Tagliate tutto a pezzetti e inserite nell’estrattore (o centrifuga).
Versate nei bicchieri, decorate con una fettina d’arancia o limone e servite subito.


(0)

Avete fatto un estratto di mele e carote e avete il residuo che vi dispiace un sacco buttare nell’umido? Fateci dei biscotti! Ho trovato questa ricetta che mi sembra oltre che buona anche molto salutare: 
Ingredienti
Gli scarti del succo di carote e mele
Gelsi (100 g) ma possono andare bene anche il ribes, i mirtilli…
Farina di farro (200 g)
Zucchero di canna (2 cucchiaini)
Uovo (1)
Cannella qb

Preparazione
Preriscalda il forno a 170 gradi.
Lava i gelsi e frullali con un mixer insieme agli scarti dell’estratto.
Unisci farina, zucchero, uovo e cannella e mescola bene il tutto.
In una placca da forno metti i biscotti porzionati nella forma che preferisci (palline? conetti? dischetti?)
20 minuti nel forno preriscaldato e olpà!
Se volete spolverizzali con dello zucchero a velo.

(0)

Vi ricordiamo per prima cosa di utilizzare sempre, o il più possibile, frutta e verdura di provenienza biologica in modo da limitare al minimo l’ingestione di pesticidi. Nel caso in cui non si acquisti frutta bio si consiglia di sbucciarla prima.
È bene poi lavare sempre la frutta e la verdura e, nel caso degli agrumi, sbucciarla.
È possibile che ogni bevanda vada meglio calibrata secondo i propri gusti ad esempio aggiungendo più o meno mela verde, limone, spinaci, ecc.
I succhi si possono bere come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio ma anche utilizzarli per fare una colazione leggera e super energetica.
Consuma il tuo succo appena estratto, in modo da mantenerne inalterate tutte le sue preziose proprietà; trascorsa qualche ora dalla preparazione, infatti, i succhi iniziano il loro naturale processo di ossidazione e cominciano a cambiare sapore (ed anche le sostanze nutritive ossidandosi perdono le loro proprietà benefiche per l’organismo)

(0)

Ingredienti
Albume
Zucchero fine
Caffè liofilizzato
Crema al caffè o di nocciole

Pesare la quantità di albume che si ha a disposizione tenuto a temperatura ambiente.
Cominciare a montarlo con le fruste unendo un pochino alla volta pari peso di zucchero fine (magari passato nel frullatore). Montare a neve soda aggiungendo di nuovo pari peso di zucchero semolato, continuando a montare fino ad ottenere una massa solida e lucida.
Aggiungente, se lo desiderate, all’impasto un cucchiaio di caffè liofilizzato e mescolate bene con le fruste dall’alto verso il basso.
Formare le meringhe usando la fantasia…
Posizionate la temperatura dell’essiccatore a circa 60°, oppure al massimo.
Coprite con della carta forno i cestelli distribuendovi sopra i mucchietti di meringa.
Collocateli al loro posto, mettete il coperchio ed accendete la macchina. Dopo circa quattro ore o poco più avrete le vostre meringhe pronte.
Farcite le meringhe con la crema al caffè o al cioccolato, o a una crema al caffè e al cioccolato.

Che cos’è l’essiccazione e perché è utile
L’essiccazione è un processo che elimina le parti acquose dagli alimenti (frutta, ortaggi, funghi, erbe aromatiche, carne, pesce) permettendo di conservarli più a lungo. In assenza di acqua, principale veicolo per la degenerazione delle sostanze, i processi di degrado rallentano drasticamente e la formazione di muffe e parassiti viene bloccata. Il prodotto rimane inalterato per lungo tempo, mantenendo inalterate le proprietà e caratteristiche organolettiche. L’essiccazione di frutta e ortaggi acquistati nella loro stagione permetterà di conservare intatti gli aromi ed i sapori anche negli altri periodi dell’anno, permettendo un notevole risparmio economico.

(0)

Ingredienti
10 cachi molto maturi
frutta secca a piacere
carta da forno

Ripulite accuratamente una decina di cachi, privateli con attenzione dei grossi semi al loro interno e create una poltiglia il più omogenea possibile. Potete aiutarvi con un frullatore o anche soltanto con un cucchiaio di legno.
Sminuzzate grossolanamente la frutta secca che preferite: noci e mandorle saranno perfette, così come arachidi e anacardi. La quantità e il grado di finezza del trito dipenderanno unicamente dal vostro gusto personale.
Unite i cachi alla frutta secca sminuzzata e mescolate fino a raggiungere una buona omogeneità del composto.
Stendete la purea così ottenuta su fogli di carta da forno della dimensione di un cestello del vostro essiccatore, senza superare lo spessore di 5 o 6 mm.
Il tempo di essiccazione, che come sempre può variare con lo spessore del prodotto, il grado di umidità dell’aria e un maggiore o minore uso della vostra resistenza, si assesterà intorno ai due giorni.
A questo punto tagliate il panetto di cachi e frutta secca così ottenuto in barrette rettangolari e incartatele con alluminio o plastica alimentare.
E buona merenda a tutti!

Che cos’è l’essiccazione e perché è utile
L’essiccazione è un processo che elimina le parti acquose dagli alimenti (frutta, ortaggi, funghi, erbe aromatiche, carne, pesce) permettendo di conservarli più a lungo. In assenza di acqua, principale veicolo per la degenerazione delle sostanze, i processi di degrado rallentano drasticamente e la formazione di muffe e parassiti viene bloccata. Il prodotto rimane inalterato per lungo tempo, mantenendo inalterate le proprietà e caratteristiche organolettiche. L’essiccazione di frutta e ortaggi acquistati nella loro stagione permetterà di conservare intatti gli aromi ed i sapori anche negli altri periodi dell’anno, permettendo un notevole risparmio economico.

(0)

Ingredienti:
Per il ripieno
50 gr. di funghi essiccati (Boletus sp.)
1 carota
1 costa di sedano
2 spicchi d’aglio
1 cipolla
prezzemolo
200 gr di formaggio molle fresco
2 cucchiai di parmigiano reggiano
olio extravergine d’oliva
10 gr. di burro
4-6 uova
pepe, origano e sale

Per la pasta
300 gr di farina
20 gr. di sale

Per essiccare i fungi: ripulire senza bagnarli e tagliarli in fette di circa 5 mm. Per tutte le preparazioni, come il fresco, previo rinvenimento. PROGRAMMA P2 8-12 ore

Per il tortino:
Tagliamo finemente la carota, il sedano e la cipolla e mettiamoli a rosolare in una padella con dell’olio extravergine di oliva.
Facciamo rinvenire i funghi essiccati in poca acqua calda, indi aggiungiamoli al soffritto. Una volta asciugati i funghi lasciamo raffreddare e aggiungiamo origano, uova, parmigiano, sale e pepe.
Prepariamo intanto due strati di sfoglia impastando la farina con l’olio, l’acqua e il sale. Stendiamo uno strato in una teglia da forno ben oliata.
Mettiamo in teglia il composto di verdure e funghi, aggiungiamo un uovo e il formaggio molle (vanno bene stracchino, crescenza, quartirolo…).
Condiamo con il sale e qualche fiocchetto di burro. Infine, copriamo con uno strato di sfoglia e cuociamo per 40 minuti circa in forno a 180 °C fino a quando la superficie della sfoglia diventa ben dorata.
Lasciamo raffreddare qualche minuto e serviamo.

Che cos’è l’essiccazione e perché è utile
L’essiccazione è un processo che elimina le parti acquose dagli alimenti (frutta, ortaggi, funghi, erbe aromatiche, carne, pesce) permettendo di conservarli più a lungo. In assenza di acqua, principale veicolo per la degenerazione delle sostanze, i processi di degrado rallentano drasticamente e la formazione di muffe e parassiti viene bloccata. Il prodotto rimane inalterato per lungo tempo, mantenendo inalterate le proprietà e caratteristiche organolettiche. L’essiccazione di frutta e ortaggi acquistati nella loro stagione permetterà di conservare intatti gli aromi ed i sapori anche negli altri periodi dell’anno, permettendo un notevole risparmio economico.

(0)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy