I germogli alfa alfa sono i germogli dell’erba medica. Sono ottimi consumati a crudo.

Taglia, con un pelapatate, 3 zucchine molto sottili. Trita 100 g di frutta secca, una manciata di semi di sesamo e 1 ciuffo di prezzemolo. Ricopri le zucchine, poi adagiale in una pirofila con il battuto di frutta secca aggiungendo anche 100 g di germogli alfa alfa.

Condisci con olio EVO e sale e servi.

Puoi arrotolare le zucchine e preparare degli involtini il cui ripieno può essere arricchito con i germogli.

(0)

Ingredienti per 8 involtini
Per l’impasto
70 g di amido di mais
125 g di farina
350 ml di acqua
Sale

Per il ripieno
1 carota
1 costa di sedano
90 gr di cavolo cappuccio o verza
1-2 cipollotti
100 gr di germogli di soia
2 cucchiai di salsa di soia

Prepara, per prima cosa, la pasta per l’involucro degli involtini, mescolando gli ingredienti e lasciandoli riposare mezz’ora. Poi, dedicati al ripieno: lava la costa di sedano e la carota e tagliatele a listarelle sottili; fai lo stesso con la cipolla e la verza.

Metti le verdure in una padella grande aggiungendo 1 cucchiaio di olio EVO e la salsa di soia. Lascia cuocere finché non risultino croccanti. Alla fine, quando gli ingredienti saranno cotti, unisci i germogli di soia.

In una padella a parte prepara gli involtini usando un mestolo di impasto alla volta. Dovrai procedere come nella cottura delle crêpes. La sfoglia deve essere molto sottile e, una volta cotta da entrambi i lati puoi farcirla con 1 cucchiaio di ripieno. Una volta preparati e richiusi tutti gli involtini, sigillandoli con un po’ di olio, procedi alla frittura in olio di semi di arachide.

Per completare il tuo menù cinese servi il piatto con salsa di soia o salsa agrodolce.

(0)

Dopo i bagordi delle Feste natalizie qualche giorno detox è senz’altro utile. Questo estratto è perfetto per una colazione buona e salutare

Ingredienti
100 g di sedano
50 g di finocchi
5 g di semi di finocchio
200 g di mele
1 cucchiaio di succo di aloe vera
1 pezzo di zenzero
1 pezzo di limone non trattato

Preparazione
Ammollare i semi di finocchio in acqua affinché diventino morbidi.
Lavare il sedano, il finocchio e la mela. Tagliare gli ortaggi a pezzi. Sbucciare mezzo limone e mettere da parte.
Sbucciare un pezzetto di zenzero fresco e far partire l’estrattore.
Unire l’aloe vera succo all’estratto ottenuto e consumare immediatamente, per prevenire l’ossidazione dei principi attivi e mantenere inalterate le proprietà.

(0)

Un estratto dagli ingredienti particolari ma molto gradevole e salutare.

Ingredienti per una persona
200 g mela gialla
150 g banana
50 g rucola
30 g limone

Sbucciare la banana e tagliarla in piccoli pezzi. Lavare la mela e tagliarla in fette di dimensioni adeguate per essere inserite nell’estrattore.
Rimuovere la radice della rucola e lavarla.
Togliere la scorza del limone e tagliarlo in due pezzi.
Procedere con l’avvio del programma del vostro estrattore di succo.

(0)

Ingredienti (due persone)
200 gr di zucca pulita
1 carota
4 arance
1 limone
1 pezzettino di zenzero fresco (1 cm circa)

Pulite e tagliate la zucca. Sbucciate le arance, il limone e lo zenzero. Pelate la carota. Tagliate tutto a pezzetti e inserite nell’estrattore (o centrifuga).
Versate nei bicchieri, decorate con una fettina d’arancia o limone e servite subito.


(0)

Avete fatto un estratto di mele e carote e avete il residuo che vi dispiace un sacco buttare nell’umido? Fateci dei biscotti! Ho trovato questa ricetta che mi sembra oltre che buona anche molto salutare: 
Ingredienti
Gli scarti del succo di carote e mele
Gelsi (100 g) ma possono andare bene anche il ribes, i mirtilli…
Farina di farro (200 g)
Zucchero di canna (2 cucchiaini)
Uovo (1)
Cannella qb

Preparazione
Preriscalda il forno a 170 gradi.
Lava i gelsi e frullali con un mixer insieme agli scarti dell’estratto.
Unisci farina, zucchero, uovo e cannella e mescola bene il tutto.
In una placca da forno metti i biscotti porzionati nella forma che preferisci (palline? conetti? dischetti?)
20 minuti nel forno preriscaldato e olpà!
Se volete spolverizzali con dello zucchero a velo.

(0)

Vi ricordiamo per prima cosa di utilizzare sempre, o il più possibile, frutta e verdura di provenienza biologica in modo da limitare al minimo l’ingestione di pesticidi. Nel caso in cui non si acquisti frutta bio si consiglia di sbucciarla prima.
È bene poi lavare sempre la frutta e la verdura e, nel caso degli agrumi, sbucciarla.
È possibile che ogni bevanda vada meglio calibrata secondo i propri gusti ad esempio aggiungendo più o meno mela verde, limone, spinaci, ecc.
I succhi si possono bere come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio ma anche utilizzarli per fare una colazione leggera e super energetica.
Consuma il tuo succo appena estratto, in modo da mantenerne inalterate tutte le sue preziose proprietà; trascorsa qualche ora dalla preparazione, infatti, i succhi iniziano il loro naturale processo di ossidazione e cominciano a cambiare sapore (ed anche le sostanze nutritive ossidandosi perdono le loro proprietà benefiche per l’organismo)

(0)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy