In offerta!

La casta dell’acqua

12,00 5,00

Come la privatizzazione dell’acqua pubblica sta assetando l’Italia

10 disponibili

Sold By: : CommercioEtico.it Categoria:

Descrizione

Il nostro viaggio inizia in un angolo di Lazio alle porte di Roma, “tra la Via Pontina e il West”. Qui, in una terra che settant’anni fa è stata strappata alle acque e ora lotta per bere, si combatte dal 2004 una delle battaglie-simbolo del più contestato e controverso processo di privatizzazione avvenuto in Italia. Ad Aprilia 6.500 famiglie si battono strenuamente, da più di cinque anni, contro la gestione dell’acquedotto locale, affidata a una società mista pubblico-privato. La loro strategia è al contempo legale ed emotiva: è fatta di informazione, di ricorsi e controricorsi, di denunce, di opposizione a strumenti come i derivati finanziari ad alto rischio (gli stessi che hanno provocato l’attuale crisi dei mercati). Questo libro usa la storia e le battaglie dei cittadini di Aprilia come percorso-guida e cartina tornasole della gestione delle risorse idriche in tutto il nostro paese. Ma non si parla solo d’acqua. Si parla anche di carta: quella delle bollette e quella filigranata delle banconote, un sacco di soldi (e di debiti). Quella, più volatile, su cui sono redatti i mille contratti, regolamenti, delibere e decreti (fino all’ultimo, del 18 novembre 2009) che costruiscono l’architettura di quella terra immateriale in cui il liquido più prezioso che abbiamo diventa inestimabile, soprattutto per gli affari.

Temi affrontati nel libro:

– Le origini della privatizzazione: la legge Galli
– Da chi è composta e quanto costa la “casta dell’acqua”: politici, tecnici e uomini d’affari
– Chi sono le multinazionali dell’acqua alla conquista dell’Italia
– L’analisi costi-benefici: la bolletta è aumentata, gli sprechi non sono diminuiti.
– La proliferazione di proteste e di inchieste. Richieste di referendum, comitati civici, denunce, ricorsi delle associazioni dei consumatori. Un esempio: il referendum in Lombardia, la condanna del colosso Veolia nel basso Lazio per il depuratore pagato e mai entrato in funzione
– Focus su realtà particolari come l’Acquedotto pugliese o la situazione della Sicilia, dove è stato necessario mandare l’esercito per difendere le condutture dagli interessi mafiosi
– La questione della qualità dell’acqua potabile
– Il business della minerale e la cosiddetta acqua del sindaco

 

 

Informazioni aggiuntive

Anno

2010

ISBN

9788889091661

Lingua

Italiano

Formato

140×210

Pagine

192

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy