In offerta!

La sfida dell’Africa

18,50 5,00

“Questo libro è un manifesto per il cambiamento, che veicola un messaggio cruciale tanto per le agenzie umanitarie e i governi quanto per una contadina che coltiva il fianco di una collina in Kenya.” – The Ecologist

Wangari Maathai e il Green Belt Movement ci mostrano le soluzioni che porteranno l’Africa a rivedere la luce. Spero che il mondo sostenga le sue idee e il suo messaggio di speranza.” – Nelson Mandela

3 disponibili

Sold By: : CommercioEtico.it Categoria:

Descrizione

Per molti di noi pensare all’Africa significa richiamare alla mente bambini dal ventre gonfio, ragazzi soldato, uomini e donne afflitti dalla povertà e dalla disperazione. Ed è questa l’immagine che i media tendono a trasmettere più di frequente, per rendere la misura dei problemi che affliggono il continente e fare appello ai nostri sentimenti di solidarietà. L’Africa è certamente questo, ma è anche molto altro. In questo libro Wangari Maathai, premio Nobel per la pace nel 2004 e fondatrice del Green Belt Movement, offre uno sguardo diverso sul continente e al tempo stesso invita con veemenza gli stessi africani a liberarsi del sentimento di inferiorità che da secoli li affligge, e a recuperare le proprie radici culturali e il senso della dignità prendendo in mano il proprio destino. Maathai lancia un appello per una rivoluzione morale che porti gli abitanti del continente a collaborare, alla pari, con la comunità internazionale per il futuro dell’Africa, assumendosi le proprie responsabilità e affrancandosi dalla dipendenza dagli aiuti. Non è più possibile sperare in un soccorso che cada dall’alto, come una manna divina. È tempo che l’Africa si rialzi e cammini con le proprie gambe.Con un’esposizione chiara e dettagliata, l’autrice prende in esame i principali ostacoli che frenano lo sviluppo del continente, a livello internazionale, nazionale e dei singoli cittadini – lo stravolgimento culturale, la perdurante povertà, una leadership corrotta e iniqua interessata a fomentare i conflitti su base etnica – e descrive con efficacia ciò che gli africani possono e devono fare per sé stessi.Una vita spesa nella lotta per i diritti delle donne, la conservazione ambientale e la conquista della democrazia. Wangari Maathai è la leader del Green Belt Movement, “movimento della cintura verde”: una comunità di oltre 100mila persone che dal 1977 ha piantato più di 30 milioni di alberi sul territorio kenyano, promuovendo l’ambiente e al contempo lavorando per l’emancipazione delle donne.Quando, nell’ottobre 2004, ricevette la notizia dell’assegnazione del premio Nobel per la Pace, decise di festeggiarlo piantando un albero. Attorniata da una folla di spettatori e giornalisti, scavò la terra rossa della valle dominata dal Monte Kenya e, commossa, vi depose una pianticella. Negli oltre trent’anni di lotta incessante in difesa dell’ambiente e della democrazia, gli alberi sono sempre stati la sua fonte d’ispirazione: da loro ha imparato che, per quanto si tenti di distruggerle, una volta che giustizia e verità hanno messo radici nel cuore di un popolo germoglieranno per sempre.

Informazioni aggiuntive

Anno

2009

Pagine

352

Formato

140×210

Lingua

italiano

Traduttore

Roberto Natali

ISBN

9788889091708

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy