Sant’Ambrogio e l’invenzione di Milano

9,90 Iva inclusa

10 disponibili

Sold By: : CommercioEtico.it Categoria: Tag:

Descrizione

In questo spettacolo, presentato al Teatro Strehler di Milano nell’ottobre 2009, Dario Fo racconta con i suoi modi assolutamente originali di un uomo che nel 370 d.C., all’età di trent’anni circa, giunge a Milano dalla natia Treviri con una carica di grande prestigio, quella di consularis maior, a rappresentare il potere temporale nell’allora capitale dell’Impero Romano.
E in tale veste deve anche presiedere alla nomina del vescovo della città. Senonché lui stesso, uomo privo di fede e del tutto estraneo a ogni questione di carattere religioso, si trova con grande sorpresa acclamato vescovo dalla popolazione.
E, nonostante metta in atto uno stratagemma a dir poco inusuale  (a quei tempi) per sottrarsi a tale impegno, alla fine non può evitare la carica e, anzi, si getta nel nuovo ruolo con una passione e impegno straordinari, battendosi contro la trivialità dei potenti e, quando necessario, contro lo stesso imperatore.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy